Home / Economia / Def, via libera del Consiglio dei ministri

Def, via libera del Consiglio dei ministri

Con approvazione Def anche manovra correttiva. Plauso della Ue

Via libera del Consiglio dei ministri al Def. Ieri l’approvazione senza aumenti di tasse e due novità che guardano alla ricchezza quanto alla povertà. Si tratta di Bes e Rei. Nel primo caso parliamo del Benessere equo e sostenibile, ovvero un nuovo indicatore del livello di progresso della società elaborato da Istat e Cnel e che tiene conto di una serie di fattori economici, ma anche sociali, ambientali e di uguaglianza. Il Rei, invece, Reddito di inclusione attiva, è un contributo per aiutare i membri delle famiglie che si trovano sotto la soglia di indigenza a trovare un impiego e che a regime dovrebbe essere universale.

Correzione di Bilancio

Passa anche la manovra correttiva di Bilancio. Stanziati 2,8 miliardi aggiuntivi per il pubblico impiego per ottenere un aumento medio di 85 euro in busta paga. Il Pil viene visto a rialzo dello 0,1% (1,1% contro l’1% stimato).

Soddisfatto il premier Gentiloni: “Il Consiglio dei ministri ha approvato il Def, il Piano delle Riforme, il decreto che contiene diversi interventi, tra cui la correzione di Bilancio, senza aumenti di tasse”.

E all’approvazione di Def e manovra plaude anche il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. “Non ho ancora visto nel dettaglio il Def e la manovra correttiva, per cui non posso dare un giudizio circostanziato. Ma certamente l’impegno del governo italiano va nella buona direzione”. Juncker ha riconosciuto al nostro Paese grandi sforzi, ma non ha mancato di sottolineare come “sul medio e lungo periodo è necessario che gli italiani risanino in modo decisivo le proprie finanze pubbliche e in particolare l’enorme debito pubblico”.

Oltre il Def, un decreto di 4 capitoli: la correzione dei conti dello 0,2%, le misure a favore degli enti locali, misure per il terremoto, altre misure per la crescita e un piano di investimenti fino al 2032 di 47,5 miliardi.

Guarda altro

Retribuzioni da tagliare nelle aziende pubbliche

La proposta della Commissione Industria del Senato sulle retribuzioni dei manager Retribuzioni vincolate al miglioramento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *